dignità

Osservatorio per la tutela della dignità umana

Ognuno di noi vive con delle convinzioni, ed una propria scala di valori. Ci sono persone che pensano che rubare al prossimo sia immorale, altri che invece sono convinti che sia una dote che denoti scaltrezza.

Non importa se la morale di una persona porti a considerare immorale o meno il rubare, la Legge sancisce che sia reato, e come reato viene considerato. Esistono degli studi per sapere quanti furti ci sono ogni giorno, dove avvengono e quali sono, tutto questo per capire quali siano le migliori misure da adottare per contrastare questo fenomeno illegale.

Io non mi voglio occupare di questo.

Io vorrei che nascesse un osservatorio che studi tutti quei casi di furto commessi dalle persone che considerano immorale il rubare, e che commettono ugualmente un atto che va contro la propria moralità perché costretti da qualcuno o da qualche condizione sociale, non per arginare l’illegalità ma per combattere la rinuncia alla propria dignità.

Quando una donna o un uomo viola i propri principi per necessità, commettendo un atto che loro stessi ritengono immorale, a titolo di esempio rubare o prostituirsi, in quel momento stanno perdendo la loro dignità.

Si può dormire per strada per sentirsi liberi, oppure no. Si può digiunare per fare la dieta, oppure no. Si può fare sesso per divertimento, oppure no. Si può rubare per amore del rischio, oppure no. Io voglio con tutte le mie forze far nascere un osservatorio che studi gli “oppure no”.

Dopo aver creato una mappa precisa delle necessità, ed aver compreso le dinamiche, si deve studiare il modo migliore per venire incontro a chi resta indietro, non un piano per il contrasto alla illegalità, ma una forte e decisa lotta alla rinuncia della dignità, perché in una vera società civile non è possibile tollerare che esista oggi chi è costretto a vendersi l’anima per sfamare un figlio o per non subire violenza.

Invito tutte le persone che sono interessate a questo progetto a mettersi in contatto con me per costituire un tavolo di lavoro da cui scaturisca una proposta concreta da portare avanti con tutti i mezzi. ORA.