Morto Windows XP, evviva Windows XP

Dall'8 Aprile il sistema operativo Windows XP non è più supportato da Microsoft

gaudio tra gli hacker e terrore tra gli utenti

Microsoft ci ha abituati ad un alternarsi di sistemi operativi con cadenza precisa : uno buono, uno pessimo, uno buono, uno pessimo.

Che Windows XP sia tra quelli buoni penso che sia assodato dal fatto che ancora oggi, a circa 12 anni di distanza, sia ancora installato su circa il 30% dei pc al mondo, fino all'ultimo giorno sono stati pubblicati da Microsoft aggiornamenti di sicurezza, ovvero delle correzioni che se non fatte avrebbero esposto gli utenti ad attacchi hacker.

Che un sistema operativo, a distanza di 12 anni, presenti ancora aggiornamenti di sicurezza la dice lunga, un aggiornamento pubblicato dopo un periodo così lungo sta a significare che gli utenti sono stati esposti per anni a falle di sicurezza.

I sistemi operativi Microsoft, (sia desktop che client) sono la completa negazione del concetto di sicurezza, eppure sono ancora i più diffusi sui pc di tutto il mondo.

Dall'8 Aprile 2014, Microsoft comunica, che il sistema operativo Windows XP non sarà più supportato, ovvero non verranno più pubblicati aggiornamenti, lasciando gli utenti al loro destino, e consigliando loro di aggiornare alla versione più recente del sistema operativo (Windows 8.1)

Dall'estate del 2011, data in cui Windows XP è stato introdotto, milioni di utenti lo hanno utilizzato ed hanno desistito (a ragione) a sostiruirlo con i suoi successori.

Windows Vista, il sistema operativo che lo ha succeduto, non presentava nessun sostanziale vantaggio, se non una maggiore lentezza ed una esorbitante esigenza in termini di dotazione hardware del computer. Credo che Windows (s)Vista sia stata l'esperienza più traumatica dopo Windows Me.

Successivamente a Windows Vista, viene pubblicato Windows 7, che effettivamente era molto più valido di Windows XP, sistema operativo leggero e riconoscimento automatico dei dispositivi, ma purtroppo non compatibile con molte applicazioni create per Windows XP, quindi molti utenti si sono dimostrati restii ad abbandonare il caro vecchio Windows XP.

Come fare allora a spingere gli utenti a passare al cessone di Windows 8 ? Un sistema operativo che ha stravolto l'interfaccia grafica, che non accetta il vecchio hardware, che addirittura necessita di manovre innaturali addirittura per trovare il comando per spegnere il PC.

Già gli utenti meno esperti hanno dovuto mentalizzare il fatto che su Windows XP per spegnere il computer dovevano passare per il menù "START", figuriamoci adesso che adesso per spegnere il computer devono semplicemente fare quello che per anni gli è stato detto di non fare assolutamente : premere il tasto "OFF" sul proprio PC.