camorra

Resoconto della mia partecipazione alle Regionali Campania 2015

meetup giugliano

Ho svolto una campagna elettorale per il moVimento 5 stelle, senza promuovere me stesso, così come il gruppo di 50 candidati aveva concordato con la nostra candidata Presidente e Consigliera, nessun comunicato stampa, nessun materiale con il nostro nome ed il nostro volto, a parte i “santini” che abbiamo pagato con i nostri soldi spendendo non più di 100 euro.

Nonostante questa limitazione più di 1800 elettori hanno deciso di scrivere il mio nome “DISOGRA” sulla scheda, il moVimento ha avuto un buon risultato anche se forse ci aspettavamo qualcosa in più.

Ma questa è solo l’inizio della storia.

Nel solo seggio dove sono riuscito a presidiare sono successe alcune cose strane, cercherò di riassumere solo le principali.

Nel parcheggio antistante la scuola, una squadra di malviventi con un pacco di soldi compravano voti sotto gli occhi di tutti, chiamata la polizia, questa è intervenuta dicendo “domani fate denuncia” ed è finito lì.

Durante lo spoglio una sezione era senza rappresentanti di lista, si sono chiusi dentro, non hanno consentito l’accesso neanche come osservatori (è facoltà del presidente),  hanno finito velocemente, sono stati i primi ad andare a casa, è stato il seggio con minori preferenze per il movimento 5 stelle.

Almeno 30 presidenti di seggio non si sono presentati all’appello e sono stati prontamente sostituiti con persone già presenti, come se già sapessero.
Si scoprirà in seguito che alcuni di questi presidenti sono stati minacciati ed è stato intimato loro di non presentarsi, probabilmente nessuno denuncerà.

In un seggio entra un signore senza titolo ed inizia a maneggiare le schede elettorali, il presidente lo richiama chiedendogli di allontanarsi, lui minaccia il presidente. Chiamo le forze dell’ordine, arriva un carabiniere dalla guardiola con la camicia aperta in petto mentre fuma un sigaro e mi minaccia di portarmi in caserma, neanche dopo insistenza viene messo niente a verbale.

Nei giorni precedenti un nostro attivista è stato mandato al pronto soccorso perché avevamo denunciato una compravendita di voti di fatto, scoperto una discarica abusiva in un terreno comunale, al momento non c’è stato nessun intervento, le persone individuate sono a piede libero e lo sversamento denunciato è stato interrato.

Stiamo chiedendo di accedere agli atti ed ad ogni verifica si riscontrano irregolarità. La mia domanda è semplice: QUANDO INIZIA LA RIVOLUZIONE?